Vangelo del 22/02/2021

professione di pietro

Tu sei il Cristo, il Figlio del Dio vivente. (Mt 16, 13-19)

Fede e amore, verità e carità, sono le virtù che sempre dovranno brillare nella storia attraverso il cuore di Pietro. Tra fede e carità vi è però un’altissima differenza. La fede di Pietro per Gesù Signore mai verrà meno. In questa fede lui è garantito. Gode di purissima infallibilità, quando insegna una verità sia di fede che di morale valida per tutti, sempre. Questo avviene quando parla “ex cathedra”, quando parla formalmente, ufficialmente, magistralmente come Pietro per insegnare una verità infallibile e universale. È la via che oggi la Chiesa dovrà intraprendere, domani lo Spirito potrà guidarla per altri sentieri.
Sull’amore Pietro invece non è garantito. Poiché solo l’amore conduce nel Paradiso, anche Pietro si può dannare, perdersi per sempre, finire nel fuoco eterno. Per questo lui è obbligato ogni giorno ad essere il primo nell’amore. Non può essere secondo. Se è secondo non può condurre il gregge a Cristo Signore. Lo potrà custodire nella verità, ma non lo conduce a Cristo, perché solo l’amore guida verso Cristo. Questa verità dell’amore vale anche per ogni altro pastore. Ogni pastore potrà difendere la fede senza amore. Mai potrà senza amore portare una sola anima a Gesù.

Questa voce è stata pubblicata in Generale, Pensieri per l'anima. Contrassegna il permalink.