Vangelo del 17/04/2021

Gesù cammina sulle acque

Videro Gesù che camminava sul mare. (Gv 6, 16-21)

In questa notte Gesù rivela la sua uguaglianza con Dio. Lui è oltre i profeti, oltre Mosè. Lui è come Dio, in tutto uguale a Lui. Lui ha il governo, il dominio dell’intera creazione.
La metodologia di Gesù deve essere la stessa del cristiano. Egli è obbligato a rivelare il suo essere una cosa sola con Cristo attraverso le sue opere. Sono esse la sua verità.

Pubblicato in Generale, Pensieri per l'anima | Lascia un commento

Vangelo del 16/04/2021

moltiplicazione pani e pesci

Si ritirò di nuovo sul monte, lui da solo. (Gv 6, 1-15)

Gesù è sempre in una comunione di preghiera con il Padre, sempre assistito, mosso, guidato dallo Spirito del Signore. È in questa preghiera che il Padre gli comanda cosa fare, dove, con chi. Se mette alla prova Filippo, è perché il Padre vuole che Filippo venga messo alla prova. Gesù deve conoscere non solo per scienza rivelata, ma anche per scienza sperimentata che ancora i suoi discepoli hanno una visione troppo terrena delle cose. Camminano con Lui, ma non hanno imparato ancora nulla del suo stile e delle sue modalità. Oggi i discepoli devono imparare dal Maestro che sempre devono sapere cosa fare in ogni momento della loro storia. Per questo urge una ininterrotta comunione con lo Spirito Santo. In più che se si offre il poco a Dio, Dio sempre lo moltiplica per amore.

Pubblicato in Generale, Pensieri per l'anima | Lascia un commento

Vangelo del 15/04/2021

Nicodemo-di-Crijn-Hendricksz-Volmarijn_Web

Chi viene dall’alto è al di sopra di tutti. (Gv 3, 31-36)

Gesù testimonia ciò che Lui stesso è, vive. Parla del seno nel quale dimora. Non testimonia solamente annunziando, ma donando, offrendo il cielo a tutti coloro che lo desiderano. La sua è testimonianza per dono, per offerta, per regalo, per elargizione della sua vita eterna. È una testimonianza che crea vita eterna.

Pubblicato in Generale, Pensieri per l'anima | Lascia un commento

Vangelo del 14/04/2021

nicodemo

Chiunque crede in lui non vada perduto, ma abbia la vita eterna. (Gv 3, 16-21)

La vita eterna è dono. Esso va accolto. A chi l’accoglie l’obbligo di produrre ogni frutto di bene secondo la Parola di Cristo. Si accoglie Cristo per vivere in Cristo, con Cristo, per Cristo. Se non si vive per Cristo, il dono è accolto vanamente. Ma di questa accoglienza vana si è responsabili dinanzi a Dio. Non abbiamo fatto fruttificare la vita di Cristo Gesù con la nostra vita. Non ci siamo salvati. Non abbiamo prodotto salvezza.

Pubblicato in Generale, Pensieri per l'anima | Lascia un commento

Vangelo del 13/04/2021

nicodemo2

Testimoniamo ciò che abbiamo veduto (Gv 3, 7-15)

Se non si crede nella Parola del Dio vivente e come Gesù non si diviene nella storia parola vissuta secondo il modello che ci ha lasciato la Parola vivente che è Gesù Signore, non possiamo vedere il regno di Dio. La Parola vivente di Dio è divenuta Parola Crocifissa dagli uomini. Ogni uomo, che vuole entrare nella vita eterna deve divenire anche lui parola vivente di Dio crocifissa come il suo Maestro. Anche lui dovrà essere innalzato per trasformarsi in “sacramento di vera fede” per ogni altro uomo.

Pubblicato in Generale, Pensieri per l'anima | Lascia un commento

Vangelo del 12/04/2021

Bibbia 1

Non meravigliarti se ti ho detto: dovete nascere dall’alto. (Gv 3, 1-8)

La Chiesa vive di Parola. Vive lasciandosi generare perennemente dalla Parola. Vive generando nuovi figli a Dio con l’annunzio della Parola e per la fede in essa. Se questa Parola di Gesù viene dichiarata falsa, anche Gesù è dichiarato falso, perché in questa Parola vi è tutta la verità di rivelazione, redenzione, salvezza, vita eterna, consolazione, ristoro, speranza per ogni uomo. Cristo Gesù è l’Insostituibile nella relazione tra Dio e l’umanità. Senza Cristo, mai l’uomo conoscerà Dio e mai Dio potrà salvare un solo uomo e mai si potrà rivelare ad un solo uomo. Cristo Gesù è il solo Ponte, è il solo Dio nella carne, nel quale e per mezzo del quale Dio salva l’uomo.

Pubblicato in Generale, Pensieri per l'anima | Lascia un commento

Vangelo del 11/04/2021

Gesù risorto e Tommaso_Caravaggio

Ricevete lo Spirito Santo. (Gv 20, 19-31)

Il perdono dei peccati non consiste in una “sterile assoluzione sacramentale”. Senza la formazione, l’illuminazione, l’insegnamento del bene e del male, di ciò che è volontà di Dio e di quanto volontà di Dio non è con precisione divina, di Spirito Santo, tutta la celebrazione dei sacramenti è esposta a nullità se non a sacrilegio. Possiamo dire che oggi è questo il fallimento di tanto ministero apostolico. Si insegnano molte convenienze umane, ma non la divina Legge secondo il cuore di Cristo. L’Apostolo del Signore è un cantore perenne, senza mai stancarsi, della volontà del suo Maestro, così come il suo Maestro è stato il cantore della divina volontà del Padre.

Pubblicato in Generale, Pensieri per l'anima | Lascia un commento

Vangelo del 10/04/2021

fede2

Ma non credettero neppure a loro. (Mc 16, 9-15)

Nel mistero si crede per dono dello Spirito Santo. Lui ci avvolge con la sua luce e noi crediamo.
Se l’Apostolo di Cristo Gesù, il ministro della Parola, ogni suo discepolo, vuole che si creda nel mistero di Cristo Signore, che è di morte e di risurrezione, deve essere colmo di grazia e di Spirito Santo, di ogni sapienza e intelligenza celeste e anche dello Spirito di convincimento e di conversione. È lo Spirito che apre la mente alla conoscenza.

Pubblicato in Generale, Pensieri per l'anima | Lascia un commento

Vangelo del 09/04/2021

gettate le reti dalla parte destra

Gettate la rete dalla parte destra della barca e troverete (Lc 21, 1-14)

Dal lato destro del tempio scorre il fiume che dona vita a tutta la terra e anche al Mar Morto. Dal lato destro di Cristo Gesù è sgorgato il fiume della grazia e dello Spirito Santo, che dovrà dare vita ad ogni sua Parola. Dal cuore di Pietro e degli Apostoli dovrà sgorgare il fiume della grazia e dello Spirito Santo di Cristo. Se Pietro e gli Apostoli semineranno la Parola, senza questo fiume di grazia e di Spirito Santo, trascorreranno tutta la notte del tempo senza mai prendere uomini per il regno di Dio.

Pubblicato in Generale, Pensieri per l'anima | Lascia un commento

Vangelo del 08/04/2021

Gesù risorto e Tommaso_Caravaggio

Sono queste le parole che io vi dissi quando ero ancora con voi (Lc 24, 35-48)

Quanto Gesù opera nel Cenacolo, il cristiano, e in modo particolare l’Apostolo e il ministro della Parola, devono farlo oggi nella Chiesa di Dio. Una Chiesa forte nella conoscenza della Legge del Signore, della sua Parola, è una Chiesa che non teme alcuna siccità di eresie o tempesta di errori. Essa è come albero piantato lungo corsi di acqua. Produrrà sempre i frutti a suo tempo. Anzi, se rimarrà piantata sul fiume dello Spirito Santo che sgorga dal costato di Cristo, produrrà un frutto per ogni mese. Se mancherà del conforto della Scrittura, sarà come i discepoli chiusi nel Cenacolo.

Pubblicato in Generale, Pensieri per l'anima | Lascia un commento