Vangelo del 02/02/2021

presentazione-tempio2

I miei occhi hanno visto la tua salvezza. (Lc 2, 22-40)

Nello Spirito Santo Simeone vede Gesù nella purezza della sua verità. Lui è la luce che deve illuminare il Padre, perché ogni uomo lo possa conoscere nella sua più alta, pura, universale verità. Ma è anche la gloria del suo popolo Israele. Mai un popolo potrà produrre un frutto così alto, divino, eterno, pieno di grazia e di verità. Gesù è il frutto più eccelso non solo dei figli di Abramo, ma anche tra tutti i figli di Adamo. Mai l’umanità produrrà un altro frutto simile. Questo è il solo, l’unico, in eterno. Questa verità anche oggi va confessata. Viviamo in un tempo di grande indifferentismo. Si vuole abolire la differenza che necessariamente dovrà esistere nella creazione e nella redenzione. Siamo una umanità governata dalla stoltezza e dalla grande insipienza. Gesù è anche il segno di contraddizione. Dinanzi a Lui si rivela ogni cuore nella sua bontà e nella sua cattiveria, nella sua buona volontà e nella sua volontà malvagia. Cristo è la purissima verità di Dio e dell’uomo. Chi cerca la verità, accoglie Cristo Gesù. Chi non cerca la verità, sempre rifiuterà Cristo Gesù. È regola immortale. Ieri, oggi, domani, sempre dinanzi a Gesù si manifesterà ogni cuore secondo la sua natura di luce o di tenebra.

Questa voce è stata pubblicata in Generale, Pensieri per l'anima. Contrassegna il permalink.