Per-dono

Se ancora non l’hai fatto, prova a perdonare.

“Come si farebbe a perdonare:

dopo che mi hanno offesa, pure un dono dovrei fare?”

Il dono è prima di tutto al tuo cuore

perché possa fidarsi ancora dell’amore.

Se allontani il ricordo di ciò che ti ha ferito

il pensiero non resta nero ed intristito.

A immagine del tuo Creatore

verso cui ognuno è debitore

doni ancora all’altro la possibilità

di ravvedersi e crescere in bontà.

Non sappiamo cosa c’è dietro una parola o un’azione,

tutti prima o poi siamo causa o riceviamo delusione.

Col perdono e la misericordia da Dio ricevuto

posso perdonare e offrire all’altro un aiuto

non per dir ‘va beh, non è successo niente’

il male, se si fa, deve essere riconosciuto e giustamente.

Solo così, chiedendo scusa, si può sempre migliorare

e l’un con l’altro, diventa bello perdonare.

Ci vuole molto tempo e tanto amore

per imitare il nostro Creatore.

Solo con il nostro sforzo non ce la faremo

ma con Gesù nel cuore, certo riusciremo.

Dove c’è un grande cuore

cresce il buono ma non il rancore,

dove c’è un grande amore

non entra odio perché c’è il Signore.

Suor Francesca Bordoni

Questa voce è stata pubblicata in Generale, Pensieri per l'anima. Contrassegna il permalink.