Sant’Atanasio

VANGELO (Gv 14,7-14)
Chi ha visto me, ha visto il Padre.

Scrittura

In quel tempo, disse Gesù ai suoi discepoli: «Se avete conosciuto me, conoscerete anche il Padre mio: fin da ora lo conoscete e lo avete veduto».
Gli disse Filippo: «Signore, mostraci il Padre e ci basta».

Gli rispose Gesù: «Da tanto tempo sono con voi e tu non mi hai conosciuto, Filippo? Chi ha visto me, ha visto il Padre. Come puoi tu dire: “Mostraci il Padre”? Non credi che io sono nel Padre e il Padre è in me? Le parole che io vi dico, non le dico da me stesso; ma il Padre, che rimane in me, compie le sue opere. Credete a me: io sono nel Padre e il Padre è in me. Se non altro, credetelo per le opere stesse.
In verità, in verità io vi dico: chi crede in me, anch’egli compirà le opere che io compio e ne compirà di più grandi di queste, perché io vado al Padre. E qualunque cosa chiederete nel mio nome, la farò, perché il Padre sia glorificato nel Figlio. Se mi chiederete qualche cosa nel mio nome, io la farò.

Commento

La comunione che regna tra il Padre e Gesù è la più alta relazione che possa viversi tra due Persone. Essere l’una nell’altra. È come se una fosse ne grembo dell’altra, nel cuore dell’altra, nella mente dell’altra, nella volontà dell’altra. È come se fossero una persona sola, mentre in realtà dono due: Il Padre e Gesù. Questa stessa relazione Cristo Gesù vuole che venga vissuta tra Lui, il Padre e i suoi discepoli e anche tra i discepoli gli uni con gli altri. Il Padre in Cristo, Cristo nel Padre. Cristo nel Padre i discepoli in Cristo. I discepoli nel Padre, il Padre nei discepoli. I discepoli l’uno nell’altro, in un movimento di vita senza alcuna interruzione.
Questa comunione ed unità non finisce sulla terra. Continua nel Cielo, nel Paradiso, nella Città di Dio. Nella città futura ed eterna, nella Santa Gerusalemme, i discepoli di Gesù abiteranno interamente in Dio, perché Dio sarà il loro tempio eterno, il loro seno eterno, il grembo che li conserverà per l’eternità. Verso questa abitazione eterna dobbiamo camminare, costruendola oggi nel tempo. Si costruisce in un solo modo: camminando il discepolo di Gesù nella sua Parola, dimorando nella sua verità.

Questa voce è stata pubblicata in Generale. Contrassegna il permalink.