Vangelo del 15/08/2020

Assunta

L’anima mia magnifica il Signore (Lc 1, 39-56)

Chi magnifica Dio e si astiene dal magnificare la Vergine Maria, attesta che gli oracoli del suo cuore provengono dal peccato che vi abita. Dio si conosce attraverso le sue opere. La Vergine Maria è l’opera più grande di Dio, seconda solo all’incarnazione del suo Figlio Unigenito, opera che il Padre celeste può realizzare grazie al sì di questo suo capolavoro di grazia, verità, misericordia, bellezza infinita. Il “Magnificat” di Maria è, sì, lode ed esaltazione del suo Dio, ma è anche lode ed esaltazione dello Spirito Santo verso la Madre del Signore. Una sola lode sono Dio e la Madre di Dio. Dividere le due lodi, oppure lodare Dio senza il suo capolavoro, è falsità di fede e di adorazione.

Questa voce è stata pubblicata in Generale, Pensieri per l'anima. Contrassegna il permalink.