Feria propria del 4 Gennaio

VANGELO (Gv 1,35-42)
Abbiamo trovato il Messia.

In quel tempo, Giovanni stava con due dei suoi discepoli e, fissando lo sguardo su Gesù che passava, disse: «Ecco l’agnello di Dio!». E i suoi due discepoli, sentendolo parlare così, seguirono Gesù.Gesù allora si voltò e, osservando che essi lo seguivano, disse loro: «Che cosa cercate?». Gli risposero: «Rabbì – che, tradotto, significa maestro –, dove dimori?». Disse loro: «Venite e vedrete». Andarono dunque e videro dove egli dimorava e quel giorno rimasero con lui; erano circa le quattro del pomeriggio.
Uno dei due che avevano udito le parole di Giovanni e lo avevano seguito, era Andrea, fratello di Simon Pietro. Egli incontrò per primo suo fratello Simone e gli disse: «Abbiamo trovato il Messia» – che si traduce Cristo – e lo condusse da Gesù. Fissando lo sguardo su di lui, Gesù disse: «Tu sei Simone, il figlio di Giovanni; sarai chiamato Cefa» – che significa Pietro.

Commento

Sembra proprio che San Giovanni Evangelista avesse al polso l’orologio… Gli è proprio rimasto impresso il momento preciso quando ha incontrato Gesù nella sua vita! E’ l’ora X dell’appuntamento personale con Cristo Dio: “Erano le quattro del pomeriggio!”. Il Battista l’aveva indicato a lui e ad Andrea: Eccolo, è Lui!… “Ecco l’Agnello di Dio!”. Questo incontro di Gesù è proprio un incontro di fuoco… del fuoco dello Spirito Santo perché dà una carica unica, sovrumana: Andrea non riesce a stare fermo, a stare inattivo, ma deve darla a tutti la Bella Notizia che ha appena scoperto… e corre, corre da suo fratello Simone e gli dà la Bella Notizia: “Abbiamo trovato il Messia!”, e lo condusse da Gesù. Gesù si ferma, posa il suo sguardo d’amore su di lui, lo fissa intensamente con amore e gli dice: “Tu sei Simone, il figlio di Giovanni. Sarai chiamato Cefa”, che significa pietra, pietra sulla quale Egli fonderà la sua Chiesa e che è già iniziata là, sule rive del mare e nel Cuore mite ed umile di Gesù. E Pietro è il primo Papa. E tu, quando hai incontrato Gesù nella tua vita…? Conosci, ad esempio, la data del tuo battesimo? Ne fai memoria? Vai dal parroco e chiediglielo. Te lo dirà. Quella è l’ora che siamo diventati ‘cristiani’ e figli di Dio. E’ l’ora della prima chiamata di Dio… un’ora da ricordare sempre, e da vivere, con l’entusiasmo di Giovanni, Andrea e Simon Pietro, della Chiesa di Dio.

Questa voce è stata pubblicata in Generale. Contrassegna il permalink.