Venerdì dopo le Ceneri

VANGELO (Mt 9,14-15)
Quando lo sposo sarà loro tolto, allora digiuneranno.

In quel tempo, si avvicinarono a Gesù i discepoli di Giovanni e gli dissero: «Perché noi e i farisei digiuniamo molte volte, mentre i tuoi discepoli non digiunano?».
E Gesù disse loro: «Possono forse gli invitati a nozze essere in lutto finché lo sposo è con loro? Ma verranno giorni quando lo sposo sarà loro tolto, e allora digiuneranno».

Commento

Gesù si serve dell’immagine del banchetto per aiutare i discepoli di Giovanni a non scandalizzarsi per il fatto che i suoi discepoli non digiunavano. A volte non si può rivelare il perché di certe decisioni e di alcuni modi di vivere che sono diversi da quanto comunemente si fa. In questi casi occorre però avere tanta intelligenza e sapienza da rimuovere lo scandalo dalla mente e dal cuore degli osservatori.
Siamo tutti osservati speciali. Tutti si potrebbero scandalizzare da un nostro comportamento “anormale” per gli uomini. Quando la verità non può essere proclamata, allora è giusto che si faccia tutto per fare rientrare l’idea di scandalo. In questo caso anche servirsi di una immagine della vita quotidiana può aiutare. Per questo occorre tanta saggezza, intelligenza, sapienza nello Spirito Santo. Sappiamo che Gesù ha sempre agito per mozione dello Spirito del Signore. Con Lui nel cuore e nella mente sempre faceva rientrare ogni motivo di scandalo che necessariamente sorgeva nei suoi osservatori, spesso cattivi e maligni, malvagi e spietati.
Chi non è pieno di Spirito Santo, chi è sciocco, stolto, insipiente, penserà solo a difendere la sua posizione dottrinale o scientifica. Non rimuoverà lo scandalo, perché l’altro difficilmente sarà convinto dalle sue argomentazioni. Uno scandalo che rimane nella storia si trasforma in non credibilità e in accusa di trasgressione della religione dei padri. Il discepolo di Gesù questo mai dovrà permettere che accada. Lui è lo strumento della fede e uno scandalo sulla sua persona ostacola il cammino della verità.

Questa voce è stata pubblicata in Generale. Contrassegna il permalink.