IMPRESSIONE DELLE STIMMATE DI SAN FRANCESCO

Vangelo  (Lc 9, 23-26)  Chi perderà la propria vita per me, la salverà.
Bibbia_croce     

 

In quel tempo, Gesù diceva a tutti:   «Se qualcuno vuol venire dietro a me, rinneghi se stesso, prenda la sua croce ogni giorno e mi segua. Chi vorrà salvare la propria vita, la perderà, ma chi perderà la propria vita per me, la salverà. Che giova all’uomo      guadagnare il mondo intero, se poi si perde o rovina se stesso?
Chi si vergognerà di me e delle mie parole, di lui si vergognerà il Figlio dell’uomo, quando verrà nella gloria sua e del Padre e degli angeli santi».

Commento

Il Serafico Padre s. Francesco nutrì, fin dalla sua conversione, una fervidissima devozione a Cristo Crocifisso, devozione che diffuse sempre con le parole e la vita.
Nel settembre del 1224, mentre sul monte della Verna era immerso nella        meditazione, il Signore Gesù, con un prodigio singolare, gli impresse nel corpo le Stimmate della sua Passione. Benedetto XI concesse  all’Ordine Francescano di celebrare annualmente il ricordo.

 

 

Questa voce è stata pubblicata in Generale. Contrassegna il permalink.