Feria propria dell’11 Gennaio

VANGELO   (Lc 5,12-16) Immediatamente la lebbra scomparve da lui.
guarisceUn giorno, mentre Gesù si trovava in una città, ecco, un uomo coperto di  lebbra lo vide e gli si gettò dinanzi, pregandolo: «Signore, se vuoi,  puoi purificarmi». Gesù tese la mano e lo toccò dicendo: «Lo voglio, sii purificato!». E  immediatamente la lebbra scomparve da lui. Gli ordinò di non dirlo a nessuno: «Va’ invece a mostrarti al sacerdote e fa l’offerta per la tua  purificazione, come Mosè ha prescritto, a testimonianza per loro». Di lui si parlava sempre di più, e folle numerose venivano per  ascoltarlo e farsi guarire dalle loro malattie. Ma egli si ritirava in  luoghi deserti a pregare.

Commento
Se crediamo veramente che Gesù Cristo è Figlio di Dio e che seguire  Gesù significa possedere la vita, avremo uno sguardo diverso sul mondo.  La vita eterna è molto diversa da una evasione da questo mondo in cui  viviamo. Un nuovo sangue, donato dallo Spirito, scorre nelle vene dei  battezzati. Guardiamo il mondo con lo sguardo di Dio, così contribuiremo  a salvarlo con i talenti che ci sono donati. Questo modo di vedere  esige un certo comportamento. La vita cristiana, cioè la vita in Cristo,  ci permette di vedere tutto in Dio. È molto diversa da un panteismo  sempre in agguato in cui si vede Dio in tutto.

Questa voce è stata pubblicata in Generale. Contrassegna il permalink.