Feria propria del 10 Gennaio

VANGELO   (Lc 4,14-22) Oggi si è adempiuta questa Scrittura.
ScritturaIn quel tempo, Gesù ritornò in Galilea con la potenza dello Spirito e la  sua fama si diffuse in tutta la regione. Insegnava nelle loro sinagoghe  e gli rendevano lode. Venne a Nàzaret, dove era cresciuto, e secondo il suo solito, di sabato,  entrò nella sinagoga e si alzò a leggere. Gli fu dato il rotolo del  profeta Isaìa; aprì il rotolo e trovò il passo dove era scritto: «Lo Spirito del Signore è sopra di me; per questo mi ha consacrato con l’unzione e mi ha mandato a portare ai poveri il lieto annuncio, a proclamare ai prigionieri la liberazione e ai ciechi la vista; a rimettere in libertà gli oppressi e proclamare l’anno di grazia del Signore». Riavvolse il rotolo, lo riconsegnò all’inserviente e sedette. Nella  sinagoga, gli occhi di tutti erano fissi su di lui. Allora cominciò a  dire loro: «Oggi si è compiuta questa Scrittura che voi avete  ascoltato». Tutti gli davano testimonianza ed erano meravigliati delle parole di grazia che uscivano dalla sua bocca.

Commento

Gesù si presenta nella sinagoga di Nazareth. Non era certo la prima volta che vi entrava; Luca sottolinea che era solito andarci. Ma fu la prima volta che si esprimeva in quel modo. Dopo la lettura del brano di Isaia nel quale si annunciava l’avvento del Messia con la narrazione delle opere di liberazione che avrebbe compiuto, Gesù si alzò e disse: “Oggi si è adempiuta questa Scrittura”. La reazione dei presenti fu inizialmente di meraviglia e di stupore. Ma poi si mostrarono decisamente ostili, tanto da tentare di ucciderlo. Cosa era accaduto? I nazareni non vollero accettare che uno di loro, che conoscevano da ragazzo e che avevano visto crescere, potesse parlare con autorità sulla loro vita. Gesù proclamava un “anno di grazia”, ossia la fine di ogni oppressione; e ognuno doveva convertire il proprio cuore su quella via. I nazareni rifiutarono che il Vangelo avesse autorità sulla loro vita. Accade così anche a noi ogni volta che rifiutiamo di ascoltarlo. 

Questa voce è stata pubblicata in Generale. Contrassegna il permalink.